Domande o Richieste ? al 3496993121 | Email | Preventivo
Scopri la nostra Assistenza Speciale per Wordpress

Come creare file htaccess ottimizzato seo

Come creare file htaccess ottimizzato seo

come-creare-file-htaccess-ottimizzato-seo

Un file htaccess configurato per il Seo può permetterci di ottimizzare il nostro sito web, favorendone il posizionamento sui motori di ricerca.

COS’E’ IL FILE .HTACCESS ?

Il file .htaccess non è niente altro che un file di testo contenenti le direttive del web server apache. Questo file è contenuto in un server Apache, quindi non cercatelo su Windows perchè non lo troverete.

Quali sono le regole da tenere in considerazione ? Vediamole una a una :

1 – URL CANONICA

url-canonica

Quando viene digitato l’indirizzo di un sito internet solitamente viene scritto in questo modo (www.miosito.it) ; come potete vedere il sito web presenta un “www”. può anche succedere però, che per fare più veloce, venga scritto in questo modo (miosito.it), senza far precedere il www.

Ciò vuol dire che per voi è la stessa cosa, ma per i motori di ricerca http://www.miosito.it è diverso da http://miosito.it. Anche se voi, digitando l’url, ottenete lo stesso sito web, in realtà i motori di ricerca possono essere dubbiosi su quale url è quello corretto per gli indici, il che può portare a contenuti duplicati.

Questo snippet fa in modo che il tuo sito non dia problemi di url canonica.

RewriteBase /
RewriteRule ^index\.php$ - [L]
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-f
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-d
RewriteRule . /index.php [L]

2 – URL SEO FRIENDLY

url-seo-friendly

Un altro importante fattore che predilige un buon posizionamento sono il formato delle url. Esse devono essere Seo-Friendly. Ecco alcuni esempi di url che non vanno bene :

http://www.idiavolitorino.it/contatti.php?id=22
http://www.idiavolitorino.it/contatti.php?id=22&var=32

Non vanno bene perchè contengono caratteri speciali e non sono capibili dai motori di ricerca.
Ecco invece cosa intendo per Seo-Friendly:

http://www.idiavolitorino.it/campionati-e-classifiche/
http://www.idiavolitorino.it/2014/12/18/articolo d'esempio/
http://www.idiavolitorino.it/organigramma-societario/

Un url di questo tipo è molto più capibile dai motori di ricerca, in quanto più pulito e chiaro da interpretare.

Ps: Se utilizzate un CMS come Joomla o Worpdress il tutto sarà facilitato perche c’è proprio l’impostazione su come personalizzare i permalink.

Vediamo un esempio pratico di come trasformare un url per farla diventare Seo Friendly.

Mettiamo che abbiamo un url di questo tipo:

http://www.miosito.it/contatti.php?id=32

Applicando una regola, possiamo riscrivere l’url in questo modo:

http://www.miosito.it/contatti-32.html
RewriteEngine On
RewriteRule ^prodotto-([0-9]+)\.html$ prodotti.php?id=$1

In questo modo l’url è già Seo Friendly, ma se vogliamo fare le cose ottimizzandole al massimo dobbiamo fare in modo di avere un url dove non si veda l’estensione; Se abbiamo url del tipo :

RewriteEngine On
http://www.miosito.it/chi-siamo.html oppure
http://www.miosito.it/cosa-facciamo.html

con questo snippet verrà :

http://www.miosito.it/chi-siamo/
http://www.miosito.it/cosa-facciamo/
RewriteBase /
RewriteEngine on
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-d
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME}\.html -f
RewriteRule ^(.*)$ $1.html

Ancora meglio sarà togliere lo slash finale nell’url facendo in modo che diventi :

http://www.miosito.it/chi-siamo
http://www.miosito.it/cosa-facciamo
RewriteEngine On
RewriteRule ^(.*)/$ http://%{HTTP_HOST}/$1

Cosi abbiamo un url perfettamente ottimizzata, chiara e semplice.

3 – COMPRESSIONE GZIP

compressione-gzip

Perchè abilitare la COMPRESSIONE GZIP ?

Essa è una azione importante da effettuare sul sito web, in quanto permette un’ottimizzazione delle pagine web in termini di velocità.

Ogni volta che un utente clicca sulla vostra pagina, essa porta via della banda; facendo ciò si risparmia sulla banda scaricando un quantità inferiore di dati, che vi porterà beneficio sia a voi in termini di banda mensile nell’hosting, che agli utenti che vedranno caricare la pagina più velocemente.

Se volete controllare che la regola nel file htaccess abbia avuto effetto potete controllarla direttamente da questo indirizzo http://checkgzipcompression.com/

BrowserMatch ^Mozilla/4 gzip-only-text/html
BrowserMatch ^Mozilla/4\.0[678] no-gzip
BrowserMatch \bMSIE !no-gzip !gzip-only-text/html
BrowserMatch \bMSI[E] !no-gzip !gzip-only-text/html


Header append Vary User-Agent env=!dont-vary

AddOutputFilterByType DEFLATE text/css application/x-javascript text/html text/richtext image/svg+xml text/plain text/xsd text/xsl text/xml image/x-icon

4 – GESTIONE DELLA CACHE

gestione-della-cache

Se utilizzate un CMS come WordPress vi consiglio il plugin WP Super Cache;

Semplicemente viene detto agli utenti che visitano il sito dopo quanto dovranno essere ricaricati in cache quei file. Ottimizzando il processo con i tempi giusti, si permetterà di ottenere una maggiore velocità di caricamento delle pagine web.

# durata della memoria cache mensile

Header set Cache-Control “max-age=2592000″

# durata della memoria cache settimanale

Header set Cache-Control “max-age=604800″

# durata della memoria cache giornaliera

Header set Cache-Control “max-age=43200″

5 – CREARE REDIRECT 301

301-redirect

Questo è probabilmente l’uso più comune che abbiamo per il file htaccess.

In termini di Seo è importantissimo, in quanto si comunica ai motori di ricerca che una pagina è stata spostata verso un nuovo url.

Per implementare un reindirizzamento 301, è sufficiente posizionare la seguente riga di codice nel file htaccess :

Redirect 301 / nome-pagina-da-rimuovere  http://www.tuosito.com/nome-nuova-pagina-da-mettere

Nota – Il vecchio nome della pagina non richiede per forza l’url al completo, ma anche solo la versione corta.

per esempio, se volevo reindirizzare questa pagina :

http://www.libero.it/viaggi/america/

Il codice sarebbe simile a questo :

Redirect 301 /viaggi/america http://www.libero.it/viaggi/viaggio-in-america

Con il redirect 301 è possibile optare a soluzioni differenti :

redirect 301 di un intero sito a un nuovo dominio

Questo è sorprendentemente semplice e facile da fare. Basta incollare la riga sotto alla cima del file htaccess :

RewriteEngine On
RewriteRule ^/(.*)$ http://www.nuovo-dominio.it/$1 [R=301,L]
 

Miraccomando dovete inserire questo codice nel file htaccess del vecchio dominio.

IMPORTANTE – Assicurarsi che l’intero sito (tutti i file e cartelle) vengono copiati attraverso al nuovo dominio utilizzando la stessa struttura di directory. In caso contrario, si tradurrà in 404 errori generato, come le vostre vecchie pagine saranno 301 reindirizzamento di nuove pagine che non esistono.

Redirect 301 da una directory ad un’altra

Ecco come impostare un redirect 301 per un’intera directory.
Nell’esempio riportato di seguito, tutti i file in /vecchia-directory/
Saranno reindirizzati a /blog/vecchia-directory/:

RedirectMatch 301 /vecchia-directory/(.*) http://www.yourdomain.com/blog/vecchia-directory/$1

Redirect 301 della versione non www del sito per la versione www (e viceversa)

Riorientare la versione non www di un sito per la versione www è più facile di quanto si possa pensare. E la buona notizia è che non c’è bisogno di stare lì e fare un redirect 301 per ogni pagina del sito.

È invece possibile utilizzare qualcosa chiamato come regola di riscrittura, che dice semplicemente che ogni volta che qualsiasi pagina del tuo sito , chiamato senza www, sara reindirizzato al suo equivalente www.

RewriteEngine su
RewriteCond% {HTTP_HOST}! ^ www \.
(. *) RewriteRule ^ $ http: //www.% {HTTP_HOST} / $ 1 [R = 301, L]

E in caso si voleva fare il contrario :

RewriteEngine su
% RewriteCond {HTTP_HOST}.
RewriteCond% {HTTP_HOST}! ^ Esempio \ .it
RewriteRule (. *) Http://example.com/$1 [R = 301, L]

IMPORTANTE – A seconda della configurazione del file di configurazione del server, si può o non può avere bisogno di una ulteriore linea di codice di sopra della linea “RewriteEngine on”.

Quanto sopra funziona bene nella maggior parte dei casi, se non lo fa, è necessario inserire la seguente riga sopra la linea “RewriteEngine on”:
Opzioni + FollowSymLinks

6 – PAGINA 404

pagina-404

Creare una pagina che restituisce un errore 404 è importantissima a livello di User experience per l’utente.

Se un’ utente clicca su una pagina che non ha alcun contenuto, o comunque che non è presente è bene avvisarlo come si deve. Tutto quello che dovete fare è caricare il tuo design e pagina 404, e quindi inserire la seguente riga di codice nel file htaccess :

ErrorDocument 404 /cool404.html

NOTA – /cool404.html è il nome della pagina 404, quindi voi inserirete il percorso della vostra pagina creata.

7 – ASSOCIAZIONE DOMINIO

É importante fare in modo che il Vostro indirizzo ip del sito web punti effettivamente al vostro dominio.
Per sapere l’indirizzo ip del vostro sito andare qui : http://www.emprsitiweb.com/come-trovare-indirizzo-ip-sito-web/.
Se il sito è in esecuzione su server Apache , potete mettere queste righe nel file htaccess dopo la linea RewriteEngine on; XXX\.XXX\.XXX\.XXX sta al posto del vostro indirizzo ip :

RewriteCond %{HTTP_HOST} ^XXX\.XXX\.XXX\.XXX
RewriteRule (.*) http://www.yourdomain.com/$1 [R=301,L]

8 – libwww – perl

Il mondo degli hacker, bot e gli spammer sono diventati una seria minaccia per molti siti web .

libwww – perl ( LWP ) è una libreria client / server WWW per Perl e può aiutare molti hacker, spammer e bot per eseguire gli attacchi sul tuo sito .

Se il sito è in esecuzione su server Apache , puoi mettere queste righe nel file htaccess dopo la linea RewriteEngine on:

RewriteCond %{HTTP_USER_AGENT} libwww-perl.* 
RewriteRule .* – [F,L]

Spero che l’articolo sia di vostro gradimento e soprattutto utile 🙂

About Emiliano

Mi chiamo Emiliano Prelle, web designer freelance, con la passione per il web e la tecnologia e tutto quello che le ronza intorno.
Mi occupo di sviluppo, progettazione e realizzazione siti internet ( sviluppati in particolare con WordPress ), grafica e SEO.

Lascia un commento

Contatti

Loranzè, via Fiorano n 83
10010 ( TO )
Cell: 3496993121
Email: Scrivimi via email
P.IVA: 11315150018
Operiamo nel rispetto della tua Privacy

desclaimer

Il sito www.emprsitiweb.com è di proprietà di Prelle Emiliano e da esso gestito. La veste grafica, le immagini ed i testi presenti nel sito sono soggetti a copyright da Prelle Emiliano e/o dei rispettivi proprietari e non possono essere riprodotti o trasmessi con nessun mezzo, né essere utilizzati in ambito professionale o commerciale senza autorizzazione scritta da Prelle Emiliano o dei legittimi proprietari.

Ultima dal Blog

Social

Resta aggiornato su WordPress !

Guide/Tutorials per WordPress

Suggerimenti e trucchi per WordPress

Un Report 100% gratuito che ti aiuta ad evitare gli errori più comuni per il tuo sito WordPress

Se ti iscrivi, riceverai periodicamente : 

Rispettiamo la privacy. La tua Email verrà solo utilizzata per questa newsletter, e non sarà ceduti a terzi.

Grazie per la tua iscrizione !

Miraccomando : Clicca sul seguente LINK, per visionare tutte le informazioni ed i dettagli relativi alla tua iscrizione !

Ti anticipo, che devi cliccare sul link di conferma che ti ho appena inviato al tuo indirizzo email per poter essere iscritto correttamente alla newsletter. Questo ti permetterà di ricevere tutti gli aggiornamenti ed il report free, sui 25 errori più comuni di WordPress, che ho preparato per te !

Nella mail troverai tutte le informazioni del caso.

Nb: Se la mail non arriva subito, non preoccuparti; causa ritardi del server può impiegarci anche fino a 2 ore.

Resta aggiornato su WordPress !

Guide/Tutorials per WordPress

Suggerimenti e trucchi per WordPress

Un Report 100% gratuito che ti aiuta ad evitare gli errori più comuni per il tuo sito WordPress

Se ti iscrivi, riceverai periodicamente : 

Rispettiamo la privacy. La tua Email verrà solo utilizzata per questa newsletter, e non sarà ceduti a terzi.

Grazie per la tua iscrizione !

Miraccomando : Clicca sul seguente LINK, per visionare tutte le informazioni ed i dettagli relativi alla tua iscrizione !

Ti anticipo, che devi cliccare sul link di conferma che ti ho appena inviato al tuo indirizzo email per poter essere iscritto correttamente alla newsletter. Questo ti permetterà di ricevere tutti gli aggiornamenti ed il report free, sui 25 errori più comuni di WordPress, che ho preparato per te !

Nella mail troverai tutte le informazioni del caso.

Nb: Se la mail non arriva subito, non preoccuparti; causa ritardi del server può impiegarci anche fino a 2 ore.

I 25 Errori WordPress più comuni da evitare 

Iscrivendoti al blog ricevi gratuitamente una report in cui ti mostro i 25 errori più comuni che commettono i principianti in WordPress in fase di realizzazione di un Sito Web. 

Iscriviti ed ottieni il report gratuito !

*Lo scarichi in 5 secondi. 100% Gratis

Rispettiamo la privacy. La tua Email verrà solo utilizzata per questa newsletter.

Grazie per la tua iscrizione

Miraccomando : Clicca sul seguente LINK, per visionare tutte le informazioni ed i dettagli relativi alla tua iscrizione !

Ti anticipo, che devi cliccare sul link di conferma che ti ho appena inviato al tuo indirizzo email per poter essere iscritto correttamente alla newsletter. Questo ti permetterà di ricevere tutti gli aggiornamenti ed il report free, sui 25 errori più comuni di WordPress, che ho preparato per te !

Nella mail troverai tutte le informazioni del caso.

Nb: Se la mail non arriva subito, non preoccuparti; causa ritardi del server può impiegarci anche fino a 2 ore.